Misurazione in negozio: la chiave per una Shopping Experience vincente.

News

Come fare a rimanere i numeri uno nel mercato? Provando ogni giorno a fare qualcosa di nuovo: un nuovo programma radiofonico, nuovi stili di produzione editoriale, scovando nuovi artisti, sviluppando progetti tecnologici innovativi. Faticoso, ma molto, molto divertente!

iconcategoria.png

News

Misurazione in negozio: la chiave per una Shopping Experience vincente.

Le abitudini di acquisto dei consumatori sono cambiate, così come il ruolo dell’offline. I tassi di conversione In Store non bastano a valutare le performance di un negozio: ora serve fotografare la qualità della Shopping Experience offerta ai visitatori!
Ven, 30/08/2019 - 10:41
Misurazione in negozio: la chiave per una Shopping Experience vincente.

La transizione verso un nuovo modello di shopping che mixa, bilancia e rende sinergici canali online e offline è una realtà. L’attuale scenario conferma che gli utenti oggi sono meno prevedibili, o meglio, necessitano di un livello di analisi più approfondita per essere capiti in ogni aspetto che li guida nella fase di ricerca, ispirazione e acquisto. Se prima l’elemento chiave per definire le performance di uno store era il tasso di conversione, oggi questo parametro risulta essere insufficiente. Questo perché non è più scontato che i visitatori dei negozi siano orientati all’acquisto immediato nel punto vendita. Spesso lo store viene vissuto come touch-point dove fare esperienza del Brand, scoprire prodotti, informarsi o lasciarsi ispirare. Un momento fondamentale per lavorare sulla fidelizzazione, ma che non è detto porti alla conversione in un acquisto, che potrebbe concretizzarsi in un secondo momento, su altri canali di vendita.
 

Se ci si limitasse quindi al solo tasso di conversione, si fallirebbe la lettura di tutto quel mondo che sta a cuore dei clienti. Lo store diventa una fase della customer journey dell’utente, conservando il ruolo fondamentale di riferimento, contatto fisico con il prodotto e luogo carico di valori, anche dal punto di vista emozionale, oltre che commerciale. Tutti aspetti fondamentali che i Retailer oggi devono gestire al meglio e che per essere calibrati al meglio, necessitano di un livello di analisi che supera i soli dati di vendita, per aprirsi ad una moltitudine di informazioni che indicano le preferenze, le aspettative, i comportamenti e le aspettative dei visitatori.
 

Ecco perché la misurazione In Store è in assoluto il trend del settore che ha riscontrato maggiore interesse da parte dei Brand. Solo grazie ad una puntuale raccolta di dati, organizzati in sistemi capaci di convertire l’analisi in informazioni subito spendibili, è possibile offrire ai propri clienti una Shopping Experience di alto livello, che incontri realmente i loro bisogni.
 

Età, genere, stato d’animo dei visitatori, aree del negozio più frequentate, contenuti multimediali più efficaci, sono tutti dati che avvicinano i Retailer agli utenti, portando vantaggi sia dal punto di vista delle vendite, che dell’efficacia dell’esperienza In Store. Cosa serve allora ai negozi per cogliere tutte le opportunità di questo nuovo scenario? Soluzioni dedicate alle In Store Analytics, come quelle che Tailoradio, in Partnership con V-Count, ha sviluppato e fornisce a Marchi nazionali e internazionali. All’affidabilità e alla precisione della rilevazione, viene unita la facilità di lettura dei dati raccolti e l’integrazione totale con tutto l’ecosistema di strumenti in dotazione del negozio. L’obiettivo è incrementare l'efficienza dei processi, ottimizzare la comunicazione in negozio e massimizzare le performance del punto vendita.

Archivio

Categorie